E mentre il treno scompariva all’orizzonte, abbassò lo sguardo sui segni del loro addio impressi sul sottile strato di neve.

Quante cose ci rassegniamo a perdere per la nostra stupida paura di essere davvero, finalmente, felici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *