La piazza era terribilmente affollata.
Si chiedeva se sarebbe riuscita a riconoscerlo.
Attendeva ai piedi dell’enorme scalinata e si guardava intorno, tremante, alla ricerca di un cenno o di un sorriso.
Cosa l’aveva portata lì quella sera?
Non sapeva quasi nulla di lui.
Si sentì avvolgere da dietro le spalle in un abbraccio intenso, mentre una voce calda le sussurrava all’orecchio: “eccoci, principessa, il ballo ci sta aspettando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *