Sottosopra è Aurora, una giovane donna sicura e determinata che sogna l’amore vero, quello che toglie il fiato. Sottosopra è Emanuele, un uomo schiacciato dalla vita e dai suoi spettri interiori che non sa più se è capace di amare ed essere amato. Sottosopra è il cambio di prospettiva a cui Daniela Abbatiello conduce il lettore nello sviluppo di questa bellissima ed emozionante storia d’amore.

“Era stato devastante per lui essere costretto a vendere la casa, l’unico ricordo rimastogli del suo passato, delle sue origini, dopo aver tirato avanti per mesi cedendo un pezzo di arredamento alla volta al mercatino dell’usato, in cambio di pochi spicci per potersi permettere di mangiare almeno una volta al giorno. ” (cit.)

Emanuele Volta ha perso tutto. A 35 anni è rimasto solo, dopo la morte prematura dei genitori quando era bambino e, adesso, anche dei nonni materni che lo hanno cresciuto. La depressione è divenuta la sua compagna di vita che, nel tempo, lo ha portato a rasentare l’autodistruzione, abusando di alcol e sostanze stupefacenti e vivendo in modo del tutto dissoluto.

“La disperazione ormai faceva parte del suo essere, come fosse un tratto somatico del suo corpo, e lui aveva imparato a conviverci. ” (cit.)

depressione

Emanuele sta provando a non arrendersi, a recuperare il tempo perduto, a ricostruirsi una vita degna di questo nome con l’aiuto di una terapista e grazie alla presenza costante di Aldo, suo amico d’infanzia, che non lo ha mai abbandonato, nemmeno nei periodi più difficili e drammatici.

“Gli occhi di Emanuele e la sua mente avevano un filtro particolare, quello del male dell’anima, che deformava tutto quello con cui entrava in contatto. ” (cit.)

Aurora è una giovane e vispa arredatrice d’interni, una ragazza determinata che ha avuto la forza di seguire i suoi sogni, di laurearsi in architettura, di lasciare il suo piccolo paese per costruirsi una brillante carriera. Ha sofferto, come tutti, Aurora, ma non si è mai rassegnata, ha saputo reagire alle delusioni con la sua grande forza caratteriale e, ancora, attende la sua anima gemella, il vero amore.
Il destino, ironico e imprevedibile, fa incrociare le vite dei due giovani. Un colpo di fulmine travolgente che si trova però a fare i conti con le circostanze difficili che, soprattutto Emanuele, sta attraversando.

“Per anni aveva guardato le donne senza provare la minima sensazione, l’attrazione era solo per una qualsiasi sostanza che fosse stata in grado di stordirlo, di annullarlo, e lasciare uno spiraglio aperto nella sua mente, dal quale tutti i demoni che la abitavano sarebbero usciti… e poi rientrati dopo qualche ora.” (cit.)

Dal giorno del loro primo fortuito incontro Aurora e Emanuele non possono smettere di cercarsi, non riescono a stare lontani, si desiderano, si sono amati dal primo istante. L’uomo, però, non vuole trascinare la ragazza nel tunnel oscuro dentro cui scorre la sua vita e cerca di proteggerla ad ogni costo anche se il prezzo da pagare dovesse essere quello di rinunciare a lei.

“Come poteva spiegarle che per rialzarsi aveva dovuto strusciare il muso più volte, grattugiarsi le ginocchia sul tappeto d’asfalto dei suoi sbagli, abbandonare la sua anima sul fondo melmoso di quanto c’è di più raccapricciante al mondo? Lui adesso voleva essere pulito, onesto, giusto… puro, ma un uomo con tutto quello schifo addosso, poteva riuscirci? ” (cit.)

Aurora, per contro, quando comincia a conoscere il dolore che Emanuele si porta dentro, i suoi demoni e il suo turbolento passato, desidera sempre più rimanergli accanto, cercare di aiutarlo, provare a essere cura per la sua subdola malattia.

“non sapeva dove l’avrebbe condotta, ma era sicura che lo avrebbe seguito ovunque, anche fuori dai suoi sogni.” (cit.)

Daniela Abbatiello ci regala una delicata storia d’amore, scritta con la peculiare capacità di approfondire i tratti emotivi dei suoi personaggi che riescono ad arrivare dritti al cuore del lettore. La trama è un crescendo appassionante e ci ritroviamo a fare il tifo per l’amore intenso e complicato che lega i due giovani. Una relazione dal sapore di una quotidiana battaglia che alterna momenti ironici, divertenti e passionali a passaggi dolorosi e, talvolta, drammatici. La battaglia di Aurora che lotta, giorno per giorno, per non abbandonare l’amato al suo destino con la certezza, di cui forse non sa spiegare fino in fondo la ragione, che quel ragazzo è davvero l’uomo della sua vita. La battaglia di Emanuele contro se stesso e i suoi demoni oscuri, poco propensi a lasciarlo libero di vivere un’esistenza serena, che l’uomo desidera vincere per amore di Aurora.

“Era innamorato, ora sapeva di esserlo, e si sentiva davvero felice. Avrebbe osato pensare di essere anche guarito da quella schiacciante malinconia durata anni, grazie alla cura e a tutte le cose straordinarie che Aurora gli stava facendo scoprire.” (cit.)

pianoforte

Daniela Abbatiello affronta con questo romanzo, abilmente scritto in maniera molto efficace ed empatica, il tema delicato della depressione facendone cogliere i risvolti psicologici e l’impatto che la malattia ha sui comportamenti e sulla vita delle persone che ne soffrono. Si legge il romanzo avvolti da un costante senso di tenerezza nei confronti di Emanuele e del suo tentativo di rialzarsi e di Aurora che, con amore e dedizione, fa tutto il possibile per aiutare Emanuele a guarire e tornare a credere nel futuro.
Riuscirà la determinazione della ragazza a prendere Emanuele per mano e a condurlo fuori dall’oscurità? Può l’amore abbattere i muri e superare gli ostacoli più alti, quando siamo stati noi stessi a costruirli?

L’autrice

Daniela Abbatiello nasce a Benevento nel 1978. Casalinga, sposata, due figli.
Perfetto per me è il suo primo romanzo, un Romance Erotico pubblicato con casa editrice nel 2019 che, nello stesso anno, vince il Premio Speciale della Giuria al concorso letterario Talenti Vesuviani.
Nel 2020, in pieno lockdown, esce Ovunque, il suo secondo romanzo, Forbidden Romance, con il quale sperimenta il self publishing.
Nello stesso periodo partecipa insieme ad altri dodici autori al progetto Penne in quarantena, una raccolta di racconti di vario genere destinata a raccogliere fondi per le famiglie dei sanitari vittime del covid19.
A maggio 2021 pubblica Sottosopra, un Sick Romance che vince la Menzione D’onore al concorso letterario Talenti Vesuviani.

La scheda del libro

Autore: Daniela Abbatiello
Titolo: Sottosopra
Editore: Self-publishing
Pagine: 312
Data di pubblicazione: 20 Maggio 2021
Genere: Sick Romance

 

 

4 thoughts on “Sottosopra

  1. Una recensione profonda, sentita, passionale! Grazie infinite per questa complicità con i miei personaggi. Grazie per la minuzia di dettagli, e soprattutto, grazie per avermi dato fiducia 🙏❤️

  2. Splendida recensione, che tocca tutti i punti sensibili del romanzo senza tuttavia togliere al lettore il gusto della scoperta e della lettura integrale.
    Come sempre…COMPLIMENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.