La carezza

L’aveva vista chiudersi a riccio
per difendersi da quel dolore
che la stava lacerando.
Velature di grigio
incupivano i suoi occhi,
specchio di un cuore deluso da un mondo
che, troppo spesso,
si ferma alla superficie.
Lui aveva tentato di mandarle un segno,
una parola semplice per donarle un sorriso.
Un piccolo gesto che,
come una carezza delicata sul viso,
la potesse convincere a non smettere
di crederci e desiderare.
(Claudio Sandrini)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.