Lo amavo, lo amavo più della mia stessa vita, è stato questo il mio errore? Mi sono illusa che sarebbe cambiato, che con il
mio amore avrei potuto smussare quegli spigoli. Troppe volte, invece, quegli spigoli mi hanno colpita dritta in fronte e sulla pancia e sulla schiena e le mie lacrime impotenti hanno potuto solo rendere il sangue di un colore rosso meno acceso. Non so se il tempo cura le ferite, non so se certe ferite davvero si possono curare, ma oggi, finalmente, sono consapevole che valgo molto di più delle mie immense cicatrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *